Home / Senza categoria / CORTE COSTITUZIONALE: Ancora Fumata Nera

CORTE COSTITUZIONALE: Ancora Fumata Nera

La Camera dei Deputati ci costa 2,7 milioni di euro al giorno. 112.500 euro all’ora. Ebbene è fallita anche la ventinovesima votazione per i giudici della Corte Costituzionale. Considerate che ogni votazione dura 4 ore. 29X4 fa 116. 116 ore buttate. 116X112.500 fanno 13.050.000. Oltre 13 milioni di euro dei cittadini buttati nel cesso da questi politicanti senza dignità.

Non gli interessa minimamente eleggere bravi giudici, onesti, preparati ed estranei alle logiche dei partiti come il Prof. Modugno (candidato del M5S). Gli interessa spartirsi le poltrone e piazzare loro uomini anche nella Corte Costituzionale, l’organo di garanzia per eccellenza.

Questo perché temono che la Corte possa bocciargli indecenti leggi come il JobsAct o come l’Italicum. Il M5S è disposto a votare candidati presentati dalle altre forze politiche a patto che siano eccellenti costituzionalisti, non abbiano guai con la giustizia e siano slegati dai partiti politici.

Ad oggi, nonostante l’aiuto delle truppe leghiste (Salvini=Renzi=Berlusconi) la loro terna è stata bocciata ancora. E a pagare siamo noi cittadini. La loro terna era la seguente:

1. Francesco Paolo Sisto: già avvocato di Berlusconi e Verdini nonché attuale deputato di FI.
2. Giovanni Pitruzzella: Presidente Antitrust, indagato per corruzione in atti giudiziari*.
3. Augusto Barbera: giurista di riferimento del Pd grande sostenitore dell’Italicum (l’oscena legge elettorale che creerà di nuovo un Parlamento di nominati).

Votiamoli via, trattano i soldi dei cittadini come risorse sulle quali disporre a loro piacimento.

* Pitruzzella è stato inoltre consigliere di Totò Cuffaro (in galera per mafia) con il quale ha scritto anche un libro: “Il coraggio della politica”.