Home / Senza categoria / CHI E’ DENIS VERDINI? Perché Renzi ha scelto proprio lui

CHI E’ DENIS VERDINI? Perché Renzi ha scelto proprio lui

Verdini è il regista delle riforme costituzionali del governo Renzi. E’ lui che le detta al Ministro Boschi. Ma perché Renzi ha scelto proprio Verdini? Il perché sta tutto in questi 6 punti! Io sono convinto che se gli italiani sapessero (e dopo aver saputo prendessero coscienza) non verrebbe più votata questa gentaglia.

1. Nel 2009 Verdini fu l’organizzatore della campagna elettorale del PDL a Firenze, quando Renzi divenne sindaco. Il PDL scelse come avversario di Renzi un debolissimo Giovanni Galli, l’ex portiere del Milan. Inaspettatamente Galli, seppur Firenze sia una storica città rossa (o rosa, ma certo non di destra), arrivò al ballottaggio. Cosa fecero Verdini e Berlusconi? Lo abbandonarono, non lo sostennero. L’ordine era: “deve vincere Renzi”. Non è un caso che la prima uscita politica del neo-sindaco fu una visita privata ad Arcore per “ringraziare” il suo padrino politico.
2. Nel 2008 l’editore Verdini organizza una lussuosissima cena in una bella villa fiorentina per festeggiare il decennale del suo “Giornale della Toscana”. L’unico pezzo grosso del centro-sinistra invitato è il giovane Matteo Renzi.
3. I giornali di Verdini sono stati, per anni, distribuiti dalla CHIL SRL, società di distribuzione che apparteneva al papà di Matteo, il sig. Tiziano per il fallimento della quale Renzi senior è indagato per bancarotta fraudolenta.
4. Il nome di Verdini è finito nell’inchiesta sulla P4 (una presunta associazione a delinquere per la quale ha patteggiato Luigi Bisignani). Il 12 giugno 2012 la Giunta per le autorizzazioni della Camera dei deputati ha accordato ai magistrati di utilizzare le intercettazioni che lo riguardano.
5. Verdini, il 14 marzo 2013, è stato rinviato a giudizio per il crack del Credito Cooperativo Fiorentino, la banca che gli apparteneva, fallita, secondo i giudici, in modo fraudolento.
6. L’altro ieri Verdini è stato rinviato a giudizio nell’inchiesta P3, un’associazione segreta che puntava a condizionare alcuni organi dello Stato. Cosentino gli fa compagnia ma solo Denis è accusato di corruzione.

Questa personaggio manovra il PD. Sì, il PD! Renzi gli deve dei favori, il padre di Renzi gli deve dei favori e i favori glieli sta restituendo con il Patto del Nazareno.